top of page

Diminuire la ritenzione idrica

Con ritenzione idrica s'intende un fenomeno per cui i fluidi non vengono rimossi correttamente dai tessuti.


Quando tale problematica riguarda tutto il corpo si parla di ritenzione generalizzata, ma tendenzialmente l'accumolo di liquidi avviene solo in determinate zone del corpo, portando a gonfiori, dolori, aumento di peso etc.


Approfondiamo insieme questo argomento


bicchiere d'acqua
Ritenzione idrica. Approfondimento by Dott.ssa Francesca Morganti

Come diminuire la ritenzione idrica


La ritenzione idrica è un inestetismo che accumuna molte donne, a causa dell'alterata circolazione venosa e linfaticadovuto e a un accumulo di liquidi a livello extracellulare.


La ritenzione idrica può avere diverse cause: possono infatti entrare in gioco fattori ormonali, patologie, predisposizione genetica etc. anche se la più comune resta un errato stile di vita.


Una cattiva alimentazione, sedentarietà, un’errata postura e una una scarsa idratazione, oltre che l’abitudine al fumo, sono tutti fattori che influiscono negativamente provocando o accentuando questo inestetismo.

La ritenzione deve essere quindi “trattata” a più livelli per poter avere un significativo miglioramento:

sicuramente a livello alimentare, ma non solo, infatti occorre anche ridurre la sedentarietà e favorire l’attività fisica, in particolare sono indicate la camminata, il nuoto, la biciletta e l’attività mirata di rinforzo muscolare e tonificazione.


Altro aiuto arriva dai massaggi che favoriscono il ritorno venoso e il drenaggio linfatico.


É importante anche evitare di indossare troppo spesso abiti stretti e molto aderenti o tacchi alti, a livello nutrizionale è opportuno bere acqua, limitando invece le bevande zuccherate, per mantenere una corretta idratazione.


Ci vengono in aiuto anche infusi o tisane a base di betulla, centella, equiseto, tarassaco, bromelina, finocchio e carciofo.


Spesso è demonizzato il sale, la tendenza è infatti quella di eliminarlo, in realtà il sale andrebbe si ridotto ma non eliminato, infatti, il sodio, sale minerale contenuto nel sale, è infatti un elemento necessario per il nostro organismo; anzi, una carenza di sodio può invece peggiorare la ritenzione idrica.


Altro elemento da limitare è lo zucchero, così come gli alimenti che lo contengono come dolci, merendine e bevande zuccherate.


Da incentivare è invece il consumo di frutta e verdura, alimenti idratanti e ricchi di fibra alimentare,

anche cereali integrali, frutta secca e semi oleosi e legumi sono ricchi di fibra, importanti per mantenere una corretta motilità intestinale ed evitare la stitichezza, che ostacolando il deflusso venoso a livello intestinale può peggiorare la stitichezza.




Il seguente articolo ha funzione divulgatoria. Non si assume alcuna responsabilità riguardante un uso scorretto di tali informazioni.

324 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page