top of page

Gonfiore addominale

Il gonfiore addominale è una condizione comune.

Caratterizzato da un'eccessiva sensazione di pienezza, distensione e gonfiore nella regione addominale, il gonfiore può causare disagio e influire sulla qualità della vita.

Fortunatamente, ci sono diverse strategie che possono aiutare a ridurre il gonfiore addominale, tra cui l'alimentazione, il movimento e la gestione dello stress.


In questo articolo vediamo insieme questi accorgimenti.


uomo, pancia gonfia, maglietta bianca, sfondo rosa
Gonfiore addominale: gestirlo con l'alimentazione. Approfondimento Dott.ssa Francesca Morganti

Cause gonfiore addominale

Le cause del gonfiore addominale possono essere molteplici e includono fattori alimentari come il consumo eccessivo di bevande gassate, dolcificanti e alimenti irritanti come carne rossa e latticini se consumati in eccesso, il mangiare troppo velocemente, l’intestino pigro, lo stress, le intolleranze alimentari e la sindrome dell’intestino irritabile.  


Alimentazione per ridurre il gonfiore addominale

Alimenti da preferire in caso di gonfiore addominale: 

  1. Frutta fresca: fragole, agrumi, kiwi, lamponi, ribes, more, mirtilli, ananas, papaya

  2. Verdura: spinacino, insalate a foglia piccola (rucola, valeriana etc.), melanzane, zucchine, fagiolini, sedano, carote

  3. Cereali quali quinoa, miglio, riso basmati, amaranto

  4. Patate dolci e gallette di riso o mais 

  5. Carne bianca, pesce bianco e uova

  6. Preferire i legumi decorticati o passati oppure pasta con farina 100% legumi (di più facile digestione rispetto ai legumi)

  7. Yogurt e kefir: questi prodotti lattiero-caseari fermentati contengono probiotici benefici per la salute intestinale.

  8. Zenzero: può avere proprietà antinfiammatorie e digestive, aiutando a ridurre il gonfiore addominale.

  9. Tè verde: questa bevanda è ricca di antiossidanti e può contribuire a ridurre l'infiammazione nel corpo.

D'altra parte, ci sono alcuni alimenti che potrebbero contribuire al gonfiore addominale e sarebbe consigliabile ridurne o evitare il consumo.


  1. Cibi fritti e grassi saturi: questi alimenti possono essere difficili da digerire e rallentare il processo digestivo.

  2. Bevande gassate: le bevande gassate possono causare un accumulo di gas nello stomaco e nell'intestino, contribuendo al gonfiore addominale.

  3. Latticini ad alto contenuto di lattosio: le persone con intolleranza al lattosio possono sperimentare gonfiore e disagio dopo aver consumato latticini.

  4. Alimenti ricchi di zucchero: l'eccesso di zucchero può alimentare la crescita batterica nel tratto digestivo, portando a gonfiore e disturbi digestivi.

  5. Cibi ad alta fermentazione: cavoli, broccoli, cipolle e alcuni tipi di frutta possono causare gonfiore addominale nelle persone sensibili.

É anche da tenere a mente però che ogni individuo può reagire in modo diverso agli alimenti, quindi è importante osservare le proprie reazioni personali e adattare l'alimentazione di conseguenza. Molto utile è scrivere un diario alimentare dove annotare cosa si è mangiato e se ciò ha scaturito eventualmente un gonfiore eccessivo.


Movimento 

L'attività fisica regolare può aiutare a ridurre il gonfiore addominale. L'esercizio stimola la peristalsi intestinale, facilitando il movimento dei gas nell'intestino e prevenendo la formazione di aria eccessiva. 

Una combinazione di attività aerobica e di resistenza, come camminare, nuotare o fare yoga, può contribuire a migliorare la digestione e a ridurre il gonfiore.


Gestione dello stress 

Infine, la gestione dello stress è fondamentale per ridurre il gonfiore addominale. 

Lo stress cronico può influenzare negativamente la funzione digestiva e causare tensione muscolare nell'addome. Pratiche come la meditazione, la respirazione profonda, lo yoga o l'attività fisica possono aiutare a ridurre lo stress e di conseguenza il gonfiore addominale. 


In conclusione, il gonfiore addominale può essere ridotto attraverso una combinazione di strategie alimentari, attività fisica e gestione dello stress. Seguire un'alimentazione equilibrata e individuare eventuali intolleranze alimentari può aiutare a migliorare la digestione e prevenire il gonfiore.


Se vuoi approfondire l'argomento non esitare a contattarmi!



Il seguente articolo ha funzione divulgatoria. Non si assume alcuna responsabilità riguardante un uso scorretto di tali informazioni.

374 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page